Arte

Aron Demetz
La credenza della memoria
Unica 2012

Straniante, bruciata, viva. Un opera straordinaria che rilegge completamente lo spazio del Caffè Florian

 

Negli ultimi anni Aron Demetz scolpisce figure umane di legno che poi vengono bruciate in maniera pilotata creando un effetto emozionante nello spettatore.

demetz2
Aron Demetz

L’artista ha reinterpretato completamente la Sala Cinese del Caffè Florian.

demetz3
La “Sala Cinese” ricostruita nel laboratorio dell’artista

La Sala è stata ricostruita anche nei particolari e poi bruciata completamente con un effetto straniante. L’opera sembra quasi un “felze”, la copertura che un tempo usavano le gondole d’inverno, mentre sulle pareti l’unico elemento d’oro sono le stelle che congiungono le varie parti. Questa Sala, “rigenerata” dal fuoco, diventa luogo di meditazione dove è dolce lasciarsi cullare dalle onde di una marea immaginaria.

demetz1
L’opera installata all’interno del Caffè Florian di Venezia