Eventi

(IN)Complete

Aldo Cibic

Sarà il visionario architetto e designer, Aldo Cibic, con il progetto (IN)Complete, il protagonista di Unica, la mostra/installazione che il Caffè Florian presenta in occasione della Biennale Architettura 2018.
Dal 25 maggio all’8 settembre lo storico Caffè, ai cui tavoli fu decisa l’istituzione della prima Mostra Internazionale d’Arte della Biennale alla fine del XIX secolo, e in particolare la Sala Cinese, diventa il luogo di incontro reale e virtuale per partecipare a un’inchiesta sulla vita e il design. Una sorta di alcova contemporanea, con pareti di canne di plexiglass colorato e uno schermo che sembra galleggiare sopra un piano sospeso, è il contenitore che ospita una piattaforma informatica in continua evoluzione e che rende partecipi dei risultati di questa originale indagine. Il visitatore, invitato a rispondere anonimamente, contribuisce a dar forma a un’intelligenza collettiva, un “FreeSpace” – il tema della 16. Biennale Architettura – che ha l’aspetto di una nuvola colorata in continuo movimento, capace di tradurre i dati in indicazioni per capire e progettare il nostro futuro.

La mostra è a cura di Stefano Stipitivich, Direttore Artistico del Caffè Florian.

AldoCibic

Aldo Cibic nasce a Vicenza nel 1955. Nel 1981, da socio della Sottsass Associati, è fra i fondatori di Memphis.
I suoi progetti “Microrealities” (2004) e “Rethinking Happiness” (2010), vengono presentati alla Biennale di Architettura di Venezia.
Con il Cibicworkshop, centro multidisciplinare di ricerca, si dedica all’elaborazione di tipologie progettuali alternative e sostenibili, rivolte alla valorizzazione del territorio e alla definizione di una nuova coscienza culturale, emotiva ed ambientale dello spazio pubblico.
Aldo Cibic svolge attività di insegnamento presso il Politecnico di Milano, lo IUAV di Venezia e la Domus Academy, ed è professore onorario alla Tongji University di Shanghai.