Gourmet

Le Specialità

Tradizione e creatività Florian

Le grandi specialità della tradizione vengono sapientemente interpretate in stile Florian ed esaltate con piccoli tocchi creativi. Partendo dalle origini ecco gli imperdibili must in un percorso tra storia e leggenda.

Sull’origine del caffè esistono molte leggende ma la più conosciuta racconta di un pastore etiope il quale un giorno si accorse che le sue  capre manifestavano una insolita energia e vivacità dopo aver mangiato delle bacche e masticato le foglie di una pianta. Il pastore incuriosito da questi effetti, abbrustolì i semi di questa pianta, li macinò e, dopo averne fatta un’infusione, ottenne il caffè.  Nel XV secolo questa bevanda cominciò a diffondersi in Medio Oriente e successivamente in Europa e nelle Americhe. Oggi, è uno dei principali beni commerciali che accomuna tutto il mondo. Il Caffè Florian, propone numerose variazioni nella preparazione del caffè, come il caffè alla Venexiana con caffè, liquore al caffè Florian e panna montata.

Caffè-alla-Venexiana

i caffè del Florian


La grande scoperta del cioccolato si può attribuire ai Maya, i quali per primi crearono una piantagione di cacao; in seguito gli Aztechi furono i primi ad utilizzare i semi del cacao per produrre la cioccolata che ritenevano fosse fonte di forza e ricchezza. La cioccolata era una bevanda così paradisiaca, che veniva chiamata “la bevanda degli dei” ed era riservata ai soli Imperatori. La cioccolata del Caffè Florian è stata nominata tra le cioccolate più buone al mondo.

Cioccolata-in-tazza

Le cioccolate Florian


Il gusto intenso del caffè, la delicatezza del mascarpone e la fragranza dei biscotti s’incontrano in uno dei dolci più famosi in tutto il mondo: il tiramisù. La sua fama non ha confini ed è famosissimo e apprezzato in tutto il mondo. Nacque a Siena, quando il Granduca di Toscana, Cosimo III de’ Medici decise di trasferirsi per qualche giorno nella città. In suo onore i pasticceri locali realizzarono un dolce che contenesse le caratteristiche del nobile, composto da ingredienti semplici ma gustosi. Crearono così la “zuppa del duca”. Fu così che questo dolce divenne famoso, oltrepassando i confini del Granducato per approdare a Venezia dove divenne il dolce prediletto dai cortigiani poiché attribuivano proprietà eccitanti e afrodisiache. Si diffuse così l’abitudine di consumarne abbondanti porzioni prima di ogni incontro amoroso e da “zuppa del duca”  il dolce cambiò nome in quello decisamente allusivo di “tiramisù.”


tiramisu

Il tiramisù Florian


La leggenda narra che i macarons siano nati a Venezia nel XVI secolo e che successivamente siano stati importati in Francia da Caterina De Medici per il suo matrimonio con il Duca D’Orlèans. I macarons sono un delizioso peccato di gola con un morbido interno, in forma tondeggiante e creato in moltissimi colori e sapori.


Macarons-Florian

i Macarons


A Venezia l’aperitivo è un rito che riempie bacari e osterie della città, un appuntamento immancabile.

L’aperitivo veneziano più conosciuto al mondo è il Bellini. Al Florian viene servito solo in stagione e preparato con pesche fresche e prosecco.

aperitivi_bellini

il rito dell’Aperitivo


L’origine dello spritz, il classico aperitivo veneto, risale ai tempi in cui i domini della repubblica Serenissima furono invasi dall’impero austriaco. Si tramanda che i soldati austriaci per smorzare il grado alcolico dei vini bianchi veneti amassero allungarli con l’acqua frizzante. Da qui l’origine del nome spritz, ovvero spritzen spruzzare in tedesco. Lo spritz Florian è una versione speciale preparato con liquore a base di agrumi, seltz e prosecco.

spritz

Lo Spritz come non lo avete mai sentito