Sala delle Stagioni

La Sala delle Stagioni

Gioco di specchi e ricchezza di decori: una Sala per tutte le Stagioni

E’ la prima a sinistra, delle sale del Florian che, a metà dell’’800, fu completamente restaurato dal grande architetto d’interni e maestro dell’Accademia di Belle Arti, Lodovico Cadorin.

Circondato dalla ricchezza dei motivi floreali, chi entra in questa sala, dipinta da Cesare Rota, è accolto da figure di donne, cinte da lunghe vesti, che esaltano la loro bellezza e simboleggiano le stagioni.

La primavera porta in grembo un mazzo di coloratissimi fiori, l’estate si accende con le dorate spighe di grano, l’autunno si contorna di succulenti grappoli d’uva, mentre lo spoglio inverno volta malinconicamente le spalle ai suoi spettatori. In questa splendida sala due grandi specchi, l’uno di fronte all’altro, sembrano volerci guidare in un immaginario viaggio con Jules Verne, al centro della Terra.